lunedì 30 novembre 2009


BOEUF BOURGUIGNON


Finalmente sono riuscito a fare questa ricetta tanto laboriosa e che richiede una cottura lunga...
Ma una domenica tranquilla in casa davanti ad un film e' l'ideale per lasciar andare la pentola da sola prendersi cura dei nostri sensi. I conviviali hanno evidentemente gradito questo sapore che ci riporta oltr'alpe, tanto che non ne e' rimasto un solo pezzettino....
Alessandro,Ameriga, Nadia, Pietro, Sergio ed io ci siamo concessi questo piccolo lusso dopo una settimana di duro lavoro.
INGREDIENTI
  • 1,5 kg di sorra
  • carote
  • scalogni
  • champignon
  • burro
  • farina
  • 1 bottiglia di vino Bourgogne
  • timo, rosmarino,alloro
  • olio di oliva
  • sale, pepe
PREPARAZIONE

La carne dev'essere tagliata a cubetti non troppo piccoli e lasciata macerare con le carote e gli scalogni tagliati grossolanamente ed il mazzetto di erbe officinali , coperta di vino e spolverata generosamente di pepe.
Lasciarla cosi in frigo coperta per almeno una notte... ma se non avete tutto questo tempo non disperate io l'ho fatto per un paio d'ore.
Al momento di cominciare le cotture dei diversi ingredienti scolate la carne , le carote e le cipolle separateli e teneteli da parte. Non gettate la marinata di vino che ci servirà in seguito per la cottura della carne.
Adesso avete bisogno di due pentole: in una dopo aver fatto sciogliere il burro e l'olio fate rosolare gli scalogni e le carote. nel frattenpo nell'altra pentola sigillate i pezzettini di carne nel burro, tranquillamente senza fretta. Adesso potete unire la carne cosi rosolata, nella pentola di cottura del boeuf Bouguignon, aggiungere due cucchiai rasi di farina, mescolate e lasciate che la farina si sposi con tutti gli ingredienti. Fatelo finchè la farina non tenderà ad attacarsi al tegame.E' a questo punto che, dopo aver salato, dovrete aggiungere il vino di macerazione che avrete fatto bollire in un tegamino per due tre minuti.
Abbassate il fuoco, al minimo della sua forza, e lasciate cuocere per .... tre ore!
Prima che la cottura sia ultimata avrete tagliato gli champignon a fettine sottili, fatti sfrigolare nel burro con sale e timo e li avrete aggiunti nella pentola di cottura.

Come vedete è un piatto che richiede abbastanza elaborazione ma semplice nella sua realizzazione. Occorre solo tempo e pazienza ma d'altra parte i risultati migliori si ottengono cosi! Servite caldo accompagnato da patate bollite ed un buon vino rosso di Bourgogne.
Risultato assicurato al 100% !


venerdì 27 novembre 2009

KITCHEN....


CARI AMICI,
IERI SERA HO CENATO DA KITCHEN IL NUOVO RISTORANTE DI JACOPO E MAX! 
AMBIENTE MOLTO CARINO TENDENZIALMENTE LOOK INDUSTRIALE CURATO DA SERGIO E VINCENZO. 
I PIATTI SONO SEMPLICI E SAPORITI . JACOPO E' UN MAITRE STRAORDINARIO, ATTENTO CHE TI FA SENTIRE COME A CASA. 
SE VOLETE PROVARE LA LORO ACCOGLIENZA ANDATE IN VIA NEERA N° 40 A MILANO.

giovedì 26 novembre 2009

IN TRASFERTA...

BUONGIORNO DA MILANO! OGGI E' L'ENNESIMO GIORNO CHE SIAMO IMMERSI IN UNA NEBBIOLINA FINE FINE E UMIDICCIA!  CHE NOIA MORTALE !
ED IN PIU' L'AGONIA DURERA UN GIORNO ANCORA FINO A SABATO SERA. QUINDI LA CENA FRANCESE CON PLAT DE RESISTANCE BOEUF BOUGUIGNON SALTA.
ARRIVERO DOMENICA MATTINA A CASA E MI METTERO A CUCINARE.


martedì 24 novembre 2009

VORREI RINGRAZIARE TUTTI GLI AMICI CHE HANNO VISITATO IL MIO BLOG.
ALCUNI CONOSCONO GIA LA MIA CUCINA E NE APPREZZANO I SAPORI, ALTRI I COLORI, ALTRI ANCORA FORSE MANGIANO E BASTA!
PERO' TUTTI CERTAMENTE RICONOSCONO CHE SENZA LA CUCINA ANCHE L'AMICIZIA, COME LA VITA, SAREBBE PIU' INSIPIDA.
A VOI TUTTI IL MIO GRAZIE AMICI, PER AVER CONDIVISO QUESTA PASSIONE E PER CONTINUARE A FARLO.
CON AMORE. ELIA

lunedì 23 novembre 2009

HO APPENA COMINCIATO QUEST'AVVENTURA E GIA DEVO SEPARAMI DALLE MIE RICETTE, PER QUALCHE GIORNO INFATTI NON SARO' AI FORNELLI !
IL MIO LAVORO MI PORTA IN LOMBARDIA .
MA VOI NON DEMORDETE SARO' DI RITORNO TRA POCO E PER SABATO PROSSIMO HO IN PREVISIONE UNA CENETTA NIENTE MALE. UN'AMICA PORTA DA ME IL SUO NUOVO FIDANZATO... OPS! HO INCIAMPATO NELLE PAROLE! DOVRO' STUDIARE QUALCOSA DI SPECIALE PER FARLE FARE BELLA FIGURA: PREVEDO UN "BOEUF BOURGUIGNON..."
NATURALMENTE COTTO NELLA PENTOLA ADEGUATA. SI TRATTA DELLA COCOTTE IN GHISA STAUB. I MIEI CARI AMICI FRANCESI NON APPROVEREBBERO ALTRO!
CI RITROVIAMO IL FINE SETTIMANA ED INTANTO SPERIMENTATE.... GENTE SPERIMENTATE.

TRE LE PENTOLE...

OGGI PER LA PRIMA VOLTA MI DECIDO A ORGANIZZARE LA MIA CUCINA. VORREI RIUNIRE LE MIE RICETTE , METTERLE A COMUNE, FARLE PROVARE A CHI NE HA VOGLIA, A CHI COME ME SENTE UN'ATTRAZIONE PER LA SENSUALITA' PER IL CIBO A CHI CONDIVIDE IL PIACERE CHE SI PROVA ASCOLTANDO LE PENTOLE "CHIACCHERARE" MENTRE CUOCIONO UN SUGO O SFRIGOLANO UN ARROSTO.
LA MIA CASA E' PICCOLA MA ACCOGLIENTE E LA FREQUENZA CON LA QUALE I MIEI AMICI SI SIEDONO INTORNO AL TAVOLO MI E' TESTIMONE.
NON HO PRESUNZIONI D'ALTA CUCINA! QUELLA LA TROVO NOIOSA E TROPPO PRECISA PER CHI COME ME AMA UN BUON VECCHIO SAPORE O UN RICORDO "PROUSTIANO".
ALLORA ANDIAMO AD INDOSSARE QUEL VECCHIO GREMBIULE MIMETICO CHE DA TANTO MI ACCOMPAGNA E BUON APPETITO!